Logo Zambon Marmi
Menu

Top cucina: quale scegliere?

IMG_3291_3KpxIl piano di lavoro della cucina è un investimento che deve durare nel tempo, merita quindi le dovute considerazioni: oltre ad essere bello esteticamente, un buon top cucina necessita praticità e resistenza.
Il mercato ormai offre varie soluzioni, ma quale scegliere? Certamente il prodotto più adatto alle tue esigenze, al tuo gusto estetico e al tuo budget.
Per aiutarti nella scelta, vogliamo illustrarti le differenze tra i materiali in commercio.

MARMO
Indubbiamente è il materiale più pregiato e che maggiormente si presta a soddisfare il requisito della bellezza. Ogni top realizzato in marmo è unico, in quanto ricavato da una lastra naturale con le sue incomparabili caratteristiche. E’ igienico ed ha un’altissima resistenza al calore. L’unico “difetto” è che, a differenza di altri materiali, è poroso e quindi può macchiarsi facilmente. La tecnologia però ha fatto passi da gigante in questo campo ed esistono dei prodotti antimacchia ad uso alimentare per il pre-trattamento del piano ed anche dei togli macchia, in caso di necessità.
Il costo del top in marmo varia in base alla provenienza del materiale, alla sua reperibilità ed allo spessore scelto, ma la gamma è talmente ampia da soddisfare ogni budget.

GRANITO
A differenza del marmo, il granito è un materiale poco poroso, pertanto si pulisce facilmente. Inoltre è resistente agli urti, alle abrasioni, ai graffi e al calore. Grazie a queste peculiarità, rimane il materiale più venduto negli anni per i top cucina.

QUARZO
E’ un prodotto composto dal 95% di quarzo naturale e dal 5% di resine sintetiche. Oltre a resistere ad urti, abrasioni e graffi, la sua superficie non è porosa e ne consegue una facile manutenzione. La resistenza al calore però è inferiore alla pietra naturale, per via della componente sintetica: può sopportare temperature fino a circa 90°. I colori disponibili sono svariati ed in grado di soddisfare tutti i gusti. Recentemente poi, sono state create delle versioni di agglomerato con una sorprendente riproduzione delle venature caratteristiche del marmo. E’ ad oggi il prodotto maggiormente acquistato per il suo rapporto qualità/prezzo.
Nell’ultimo anno si sono affacciati sul mercato molti agglomerati, composti da materiali diversi, ma il quarzo ad oggi rimane il prodotto maggiormente acquistato per il suo rapporto qualità/prezzo.

GRES PORCELLANATO
In poco tempo il gres sta diventando il materiale più utilizzato, oltre che in edilizia anche nell’arredamento, grazie alle dimensioni jumbo delle lastre (cm 320×160) ed allo spessore, che va dai 6 mm ai 20 mm. Ha tutte le caratteristiche del quarzo e, a differenza di questo, resiste alle alte temperature. Viene prodotto in Italia da varie aziende e proposto in molte tonalità ed effetti, come ad esempio il ferro ossidato o il marmo naturale. Al momento sono pochi i trasformatori che lo propongono, per la difficoltà che riscontrano nel taglio, dovuta alla sua composizione.

In conclusione, per scegliere il miglior top per la tua cucina, devi valutare tre aspetti fondamentali:
Estetica
Quale prodotto è più in armonia con i mobili della cucina? alcuni materiali sono maggiormente adatti alle cucine classiche, altri a quelle moderne. Quindi occorre stabilire l’arredo e lo stile che si vuole dare alla propria casa.
Manutenzione
Quanta e quale cura posso riservare alla mia cucina? Come abbiamo visto, alcuni materiali sono meno impegnativi di altri.
Budget
Quanto sono disposto a spendere per acquistare il prodotto adatto alla mia cucina? Ricorda che scegliere un top di cui sei assolutamente innamorato, ti darà ogni giorno una soddisfazione impareggiabile!

Se hai ancora dubbi non ti resta che venire a vedere dal vivo i materiali descritti e lasciarti consigliare da un esperto.